La lettera del Parroco alla comunità: “Andate in tutto il mondo e proclamate il Vangelo” (Mc 16, 15)

La lettera del Parroco alla comunità: “Andate in tutto il mondo e proclamate il Vangelo” (Mc 16, 15)


Carissimi,

vi comunico che il nostro Arcivescovo Andrea mi ha nominato Parroco della Parrocchia Santi Giovanni Battista e Nicola da Tolentino in Piano di Montoro (AV). Dal mese di settembre mi succederà nella guida pastorale della comunità il carissimo don Emanuele Ferraro, finora vicario parrocchiale nella comunità di Bracigliano (SA).

Certamente non è facile per me e per voi in questo particolare momento che stiamo vivendo accogliere la volontà di Dio che tramite il nostro Arcivescovo mi chiede di terminare il mio mandato di Parroco in questa amata comunità di Banzano, la prima sposa che il Signore ha voluto affidarmi all’inizio del mio ministero sacerdotale, ma nonostante tutto dobbiamo morire ai nostri progetti per dire il nostro sì a Dio e alla Chiesa.

Ci aiuti in questo speciale anno la figura e la testimonianza di Giuseppe, il quale si è sempre fidato di Dio, superando i momenti di turbamento e di incertezza. Dio sa ciò che è bene per noi: ecco perché in questo momento, nonostante la sofferenza, siamo chiamati a lodare e ringraziare il Signore per il cammino che abbiamo condiviso in questi anni e per averci fatto incontrare. È lui che mi ha mandato qui per essere vostra guida ed è lui che ora mi chiede di offrire il mio servizio in un’altra comunità.

Sono stati 12 anni di intensa attività spirituale e pastorale, anni belli dove si sono consolidati i nostri legami e la reciproca stima; anni in cui siamo cresciuti nella corresponsabilità per rendere più bella e dinamica la vita della nostra Parrocchia. Distaccandomi porto tutti e tutto nel mio cuore: tanti volti, tante storie che mi hanno edificato, tante vicende che mi hanno stimolato a dare il meglio, cercando di ricostruire la comunità spirituale e ridando dignità e decoro ai luoghi di culto. Quante fatiche, quante battaglie, quante croci, ma anche tante gioie e soddisfazioni: solo il Signore che vede nel segreto del cuore conosce il mio operato, vissuto per il bene di tutti voi. Ho cercato di essere strumento dell’amore di Dio e suo servo in mezzo a voi, senza coltivare altri interessi.

Fin dal primo giorno ho cercato di rendere la comunità ecclesiale una vera famiglia. Non so se ci sono riuscito, e come sempre vi ho ribadito, vi chiedo ancora una volta di perdonare le mie fragilità, se non sempre sono stato Pastore secondo il cuore di Dio. Gesù, il Maestro ci insegna  che dopo aver fatto la nostra parte dobbiamo considerarci servi inutili perché è lui che ha costruito e guidato, attraverso  la mia povera persona, la comunità di Banzano.

Chiediamo al Signore di aiutarci a vivere con serenità questi ultimi mesi, in attesa dell’arrivo del nuovo Parroco. Mi raccomando: sia già nella vostra preghiera e cercate di accoglierlo e di volergli bene così come avete fatto con me.

Grazie per il bene che mi avete voluto e che mi volete, e per il sostegno che sempre mi avete offerto, assicurandomi la vostra costante preghiera. Vi chiedo di continuare a pregare per me e per la nuova missione. Andando via certamente non si spezzerà il legame nato in questi anni, ma nella preghiera e nella vicinanza spirituale si rafforzerà sempre di più. Nel mio cuore sacerdotale la comunità di Banzano avrà sempre un posto speciale. Continuiamo a volerci bene e a pregare gli uni per gli altri.