Dalla I domenica di Avvento: ecco come cambia il Messale Romano

Dalla I domenica di Avvento: ecco come cambia il Messale Romano


Dalla prossima I domenica di Avvento, il #29Novembre2020, sarà obbligatorio l’uso della nuova edizione del Messale Romano: fra le novità introdotte quelle sul #PadreNostro: non diremo più «e non ci indurre in tentazione», ma «non abbandonarci alla tentazione». Inoltre, sempre nella stessa preghiera, è previsto l’inserimento di un «anche» («come anche noi li rimettiamo»). Altra modifica riguarda il #Gloria dove il classico «pace in terra agli uomini di buona volontà» è sostituito con il nuovo «pace in terra agli uomini, amati dal Signore». «La riconsegna del Messale diventa così un’occasione preziosa di formazione per tutti i battezzati, invitati a riscoprire la grazia e la forza del celebrare, il suo linguaggio – fatto di gesti e parole – e il suo essere nutrimento per una piena conversione del cuore»: ecco perché il nostro Parroco #donAdrianoDAmore, nei giorni dell’Ottavario di preghiera per i defunti, rifletterà sul valore e sul significato profondo della Santa Messa, anche alla luce delle nuove modifiche.


 

COMMENTI

WORDPRESS: 0