Domenica 7 settembre 2014: La correzione fraterna

    XXIII DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO A)

 

slide_1“Dove due o tre sono riuniti nel mio nome io sono in mezzo a loro”, così termina il Vangelo odierno, di questa XXIII domenica del tempo ordinario. Il capitolo XVIII del Vangelo di Matteo presenta il discorso ecclesiale di Gesù, le parole per la sua Chiesa, per la comunità dei suoi discepoli. Al di là di tutte le norme per la vita tra fratelli, improntata al perdono, all’accoglienza, alla cura della santità dell’altro per mezzo della correzione fraterna, Gesù Cristo prescrive che ogni azione debba realizzarsi nell’unione e nella preghiera che assicurano la presenza del Risorto. È questa affermazione che ci conduce a credere nell’amore come pieno compimento della Legge: Gesù presente in mezzo a noi ci promette che sarà il suo amore a permetterci di vivere in Lui e grazie a Lui tutte le realtà della vita, per amare il prossimo come noi stessi. Radunati ogni Domenica dalla voce del Risorto, siamo abilitati a essere nel mondo il segno vivo della sua presenza. La Chiesa si costruisce nella Liturgia e la Liturgia costruisce la Chiesa: è nell’atto  liturgico che si realizza pienamente la promessa di Gesù di essere presente in mezzo a noi sino alla fine del mondo. Buona domenica. Don Adriano:


VANGELO (Mt 18,15-20)
Se ti ascolterà avrai guadagnato il tuo fratello.

 

+ Dal Vangelo secondo Matteo

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli:
«Se il tuo fratello commetterà una colpa contro di te, va’ e ammoniscilo fra te e lui solo; se ti ascolterà, avrai guadagnato il tuo fratello; se non ascolterà, prendi ancora con te una o due persone, perché ogni cosa sia risolta sulla parola di due o tre testimoni. Se poi non ascolterà costoro, dillo alla comunità; e se non ascolterà neanche la comunità, sia per te come il pagano e il pubblicano.
In verità io vi dico: tutto quello che legherete sulla terra sarà legato in cielo, e tutto quello che scioglierete sulla terra sarà sciolto in cielo.
In verità io vi dico ancora: se due di voi sulla terra si metteranno d’accordo per chiedere qualunque cosa, il Padre mio che è nei cieli gliela concederà. Perché dove sono due o tre riuniti nel mio nome, lì sono io in mezzo a loro».

 

Parola del Signore


 




Ti potrebbero intressare anche...

Questo post ha ricevuto 2.088 visite
Collegati | WebMail | Privacy e Note utilizzo del sito | C.F: 92009880649